Strozzapreti Emiliani

Vi spieghiamo come fare questo tipo di pasta fresca alla maniera emiliana e come potete condirla.

Disporre la farina e il parmigiano sulla spianatoia a fontana.

Sgusciare i due albumi nel centro, salarli e aggiungere un po’ di acqua. Cominciare a lavorare albumi e acqua con un po’ di farina e continuare a versare acqua mano a mano che viene utilizzata altra farina.

Difficile dire se la quantità di acqua è quella giusta; potrebbe essere sufficiente o no. L’impasto deve comunque risultare liscio e sodo e quindi è necessario valutare ogni volta. Lavorare a lungo l’impasto, ridurlo a palla, coprirlo con un tovagliolo e farlo riposare per almeno 30 minuti.

Dividere la pasta in più porzioni e tirare da ognuna una sfoglia con l’aiuto del mattarello. Potete usare anche la macchinetta. Ricavare delle tagliatelle piuttosto larghe.

Prendere l’estremità di ogni tagliatella e sfregandola con il palmo delle mani ottenere dei grossi spaghettoni che devono essere tagliati in pezzi di 5 o 6 cm. Disporre la pasta su tovaglioli infarinati e farla seccare. Si può preparare anche il giorno prima.

Far cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Difficile dire quali sono gli esatti tempi di cottura; molto dipende dalla grossezza degli strozzapreti. Conviene assaggiarli di frequente. Scolarli molto bene e condirli con il sugo scelto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*